5

Com’è nata l’idea della Torre Nera? (Parte V)

Nel 1997, finalmente, “La sfera del buio” vede la luce. Un mattoncino di quasi ottocento pagine in cui, prima di tutto, si porta a termine la situazione lasciata in sospeso, e poi si risolve una delle questioni più importanti dell’intera saga: il passato di Roland.
Proprio a proposito di questo particolare, il romanzo ha un’altra brusca virata e incredibilmente si trasforma in una specie di storia d’amore. La qual storia riscuote un successo incredibile (tanto che “La sfera del buio” è ritenuto da molti come il miglior romanzo della saga), anche per via delle citazioni agli altri lavori di King che cominciano a farsi insistenti. Secondo S.K. stesso cominciava a diventare difficile tenere le sue altre opere lontane dalla Torre. In un certo senso, quella, tentava di fagocitare tutti i suoi lavori. Diciamo pure che li conteneva, come fosse una specie di grande insieme in grado di abbracciarle tutte.

Il romanzo, o per meglio dire, la storia del giovane Roland, verrà utilizzata anche come punto d’inizio per la serie a fumetti che la Marvel inizierà a produrre dal 2007.
Passano altri due anni. Nel 1999 la Torre Nera rischia di diventare una saga incompiuta. Stephen King rimane vittima di un incidente quasi mortale che lo lascia in fin di vita e che quasi rende orfana l’avventura di Roland. Un minivan lo investe e per poco non si porta via anni e anni di lavoro.
Quando viene fuori la notizia che King non è più in pericolo di vita, i fans gli scrivono di aver avuto paura di non sapere come si sarebbero concluse le vicende di Roland. Questo in qualche modo fa riflettere Steve che rimane folgorato dall’idea che, effettivamente, sta volta c’è andato vicino più che mai. Non tanto a tirare le cuoia, quanto ad abbandonare la sua magnum opus. Quindi si mette in testa di finire, in un modo o nell’altro.
Gli ultimi tre libri (“I Lupi del Calla”, 2003; “La canzone di Susannah”, 2004; “La Torre Nera”, 2004) escono tutti nel giro di cinque anni dall’incidente. Un’accelerazione miracolosa rispetto ai tempi a dir poco dilatati a cui erano abituati i lettori della Torre.
Il 21 Settembre 2004 -giorno del compleanno del signor Stephen King-, esattamente a 26 anni dall’uscita del primo racconto, il viaggio di Roland si conclude.
Tanto i fans quanto l’autore possono tirare un sospiro di sollievo.
La serie non rimarrà incompiuta.
Il Re ha costruito la sua Torre.

L’appuntamento è per martedì con la questione cruciale: “Sì, ma che cos’è la Torre Nera?”

Nel frattempo vi ricordo di FIRMARE LA PETIZIONE per convincere il maestro del brivido a fare tappa in Italia durante il tour promozionale del suo nuovo romanzo!

Filippo Magnifico